Tergu

Sassari-Olbia: rivolta sindaco Berchidda

È scontro aperto sulla deviazione del traffico dalla Sassari-Olbia alla Provinciale 191 per velocizzare i lavori sul lotto 5 della quattro corsie. Il sindaco di Berchidda, Andrea Nieddu, oggi ha protestato sulla strada provinciale con il comitato spontaneo a difesa del comparto agricolo con un gruppo di comuni cittadini. Destinatari della manifestazione il suo predecessore, Bastianino Sannittu, e l'assessore regionale dei Lavori pubblici, Edoardo Balzarini. "Fanno finta di aver appreso solo ora della deviazione decisa dall'Anas e affermano che il Comune ha dato l'assenso, ma è falso", dice Andrea Nieddu in diretta Facebook dalla pagina istituzionale del Comune. La scelta dell'Anas è criticata dagli imprenditori agricoli e dai berchiddesi, terrorizzati all'idea che la provinciale debba sostenere il traffico veicolare della Sassari-Olbia. Rispondendo alle rimostranze della comunità, l'amministrazione aveva convocato in aprile un consiglio aperto deliberando in modo bipartisan il no alla decisione. "Balzarini e Sannittu mentono - dice Nieddu - se hanno carte che non possiedo me le facciano leggere, oppure rettifichino le affermazioni. Balzarini dice di aver saputo solo pochi giorni fa dagli allevatori - insiste il sindaco - ma il 18 dicembre 2014 era presente come responsabile unico del contratto istituzionale di sviluppo per la Sassari-Olbia all'incontro in cui si è deciso che si sarebbe recuperato il ritardo accumulato nei lavori con una deviazione al traffico in corso di esecuzione, eliminando il 50% delle opere necessarie per mantenere il traffico nella carreggiata in affiancamento". I vertici dell'Anas hanno ribadito che la deviazione è la soluzione migliore e che non c'è un problema sicurezza. Ma Nieddu ribadisce: "siamo contrari a quella strada, chi ha avvallato la scelta se ne assuma la responsabilità e si adoperi perché la Sassari-Olbia sia realizzata in tempi celeri, senza altre chiacchiere e senza scaricare responsabilità su altri". Quanto ai recenti danneggiamenti della segnaletica stradale, sintomo del malumore crescente nel territorio, Nieddu manifesta "ferma condanna". (ANSA).

ARTICOLI CORRELATI

Altre notizie